Mese: aprile 2018

Lavori in condominio all’oscuro dell’amministratore

Ore 9:10 mi chiama una condomina. Un camion di una ditta con la scala mobile stava facendo interventi sulla facciata del condominio e la signora mi chiedeva se io ne ero a conoscenza.  Completamente all’oscuro di tutto mi sono recato in condominio per capire cosa fosse succeso. Poiché l’immobile è stato costruito meno di dieci anni fa il costruttore è tenuto a garantire eventuali vizi di costruzione. Un condomino lo ha chiamato per fare un intervento, senza che abbia pensato di avvertire il sottoscritto.  Sono andato sul posto e mi sono chiarito con il costruttore.  Manca completamente la Cultura della vita in comune e, ognuno, si sente in diritto di fare a modo suo, anche se si tratta di intervenire sulle parti comuni.  In genere, come in questo caso, i protagonisti di questi episodi sono coloro che chiamano l’amministratore per, ad esempio un rumore provocato da sedie spostate nel piano superiore, pretendendo, in quei casi, il rispetto delle norme che regolamentano un condominio.

Condominio: Il valore aggiunto di un amministratore

Ieri sera alle 00:53 ricevo un messaggio di un condomino. Ha deciso di citare in giudizio il condomino proprietario dell’appartamento sopra il suo a causa dei rumori prodotti dai componenti della sua famiglia. Oggi dopo innumerevoli telefonate ai due abbiamo trovato una soluzione soddisfacente per tutti. Ora a casa sono stanco, ma soddisfatto perché sono riuscito a evitare una ennesima causa condominiale. Ascoltare, favorire il confronto tra le parti e sapere trovare soluzioni equanimi sono qualità che un Amministratore di condominio deve avere perché possa rappresentare un valore aggiunto per i condomini.